Come pulire le zanzariere plissettate

Come pulire le zanzariere plissettate direttamente sulle finestre? La massima comodità in termini di pulizia per questo tipo di manufatto dovrebbe prevedere:

  • La possibilità di pulire le zanzariere plissettate all’esterno
  • La possibilità di pulire le zanzariere plissettate senza smontarle

Pulire le zanzariere plissettate dalla polvere o da qualunque altro residuo di sporco è essenziale non soltanto per mantenerle in ottime condizioni più a lungo, ma anche per garantire agli ambienti di casa una migliore salubrità.

La pulizia delle zanzariere aiuterà inoltre ad agevolare il ricambio d’aria in casa e ad evitare la formazione di muffa e umidità: queste caratteristiche chiave, tipiche del prodotto, possono essere mantenute intatte solamente attraverso una corretta e regolare manutenzione.

Per pulire le zanzariere plissettate sulle finestre, direttamente all’esterno e senza alcuna necessità di smontarle dovrete procedere come segue:

  • Utilizzate dell’aria compressa per liberare sia le pieghe della rete che le guide delle zanzariere dalla polvere
  • Utilizzate una spazzola o un pennello a setole morbide per eliminare impurità e sporcizia resistenti all’aria compressa, ma frizionate le zanzariere con estrema delicatezza, evitando di danneggiarle
  • Dopo aver parzialmente pulito le zanzariere plissettate in questo modo, dovrete procedere a un’igienizzazione più profonda utilizzando l’aspirapolvere e l’apposito beccuccio, da passare sulle guide
  • Apponete l’apposita spazzola alla bocchetta dell’aspirapolvere e procedere a pulire in questo modo la rete delle zanzariere, sempre facendo attenzione ad essere delicati
  • Una volta che avrete pulito le zanzariere plissettate dalla polvere e dallo sporco meno ostinato, imbevete uno straccio in una soluzione di acqua e detergente e procedete alla igienizzazione dei profili e della rete, senza mai eccedere nella pressione
  • Infine, per una corretta manutenzione, ricordate di ungere periodicamente le parti meccaniche delle vostre zanzariere plissettate con un lubrificante spray al silicone o al teflon: in questo modo il movimento del manufatto sarà più fluido e uniforme

La tecnica appena esposta è ideale per pulire le zanzariere plissé ma anche altre tipologie di zanzariera. Una buona alternativa può essere comunque rappresentata dall’utilizzo della classica vaporella che, attraverso la forza pulente del vapore, procederà a rimuovere praticamente qualunque impurità dopo una pulizia superficiale delle zanzariere con l’aspirapolvere.

Infine, un ultimo trucco: se temete che, durante le operazioni di pulizia, le vostre zanzariere plissettate possano uscire dalle loro guide, apponete un sostegno di cartone o plastica nella parte posteriore della zanzariera, in modo da tenerla ferma per tutta la durata della manutenzione.

Desiderate informazioni più approfondite e dettagliate in merito a come pulire le zanzariere plissettate di casa? Contattate subito gli esperti di CheTenda! per una consulenza dedicata.

I commenti sono chiusi.